Vai ai contenuti

Relazione sull'attività

RELAZIONE SULL' ATTIVITA' SVOLTA NELL'ULTIMO QUADRIENNIO
(Presidente
Americo Scatena)


Buonasera a tutti, credo sia giusto, alla vigilia di elezioni associative per il rinnovo delle cariche interne al nostro Sodalizio, di rammentare a tutti i soci, le attività svolte negli ultimi anni decise dal precedente ed attuale Consiglio Direttivo.

Dal 2008 ad oggi l’associazione è cresciuta, cresciuta molto. Da semplice passatempo e amore per lo sport è divenuta impegno importante, possibilità di aiuto per altre persone con lo stesso amore per l’arbitraggio e realtà territoriale consolidata e di riferimento.

In questo i rapporti con L’E.P.S. Alleanza Sportiva Italiana, oggi Associazioni Sportive e Sociali Italiane, si sono consolidati, amplificati direi. Oggi gli associati dell’A.s.d. Arbitri Sport italiani sono a pieno titolo gli arbitri del comitato provinciale di Roma dell’ASI e ben 14 di loro sono rientrati, con giusto orgoglio, nei Ruoli di Arbitri Nazionali dell’Ente ASI. Io stesso, ho avuto diverse gratificazioni sportive, a partire dalla nomina a Vice responsabile Nazionale del Dipartimento arbitrale fino ad arrivare a Consigliere Nazionale. Questo significa che l’attuale Consiglio direttivo ha fatto, nello scorso passato, delle giuste scelte anche su questo fronte.

Particolare crescita si è avuta, poi, in termini numerici di associati e qualitativi degli stessi. L’attenzione avuta nel ruolo Osservatori ha permesso questa crescita e la formazione del ruoli degli Assistenti Arbitrali ha fatto crescere un gruppo eccellente di ragazzi e ragazze in questo ruolo.

Attualmente l’associazione da me presieduta conta ben quattro ragazze nei ruoli associativi ed anche  questo dato conforta le scelte avvenute in passato.

L’innovazione tecnologica voluta fortemente in questi ultimi anni è stata dispendiosa ma ha permesso un’evoluzione in termini di immagine e di competenza tecnica. Inoltre, ha donato all’associazione un prestigio universalmente riconosciuto.

Il lavoro svolto per la coesione del gruppo è stato articolato e complesso ed ha raggiunto buoni livelli in termini di risultati. La creazione del Settore Tecnico ha permesso e sicuramente permetterà la crescita armonica e completa dei vari settore dell’associazione.
In questa occasione voglio ringraziare, quindi, i suoi responsabili quali tra gli altri Marco, Walter, Roberto.

La Festa del Decennale, seppur svolta in un momento particolare e delicato, è stata ben organizzata ed ha visto una partecipazione importante di associati e rispettive famiglie ed ospiti di “spessore”.

Le varie riunioni tecniche mensili hanno vissuto momenti fondamentali per la crescita tecnica degli arbitri e gli ospiti invitati sono stati sempre di notevole interesse. La scelta di una nuova sede per le riunioni mensile, atto ormai necessario, è risultata giusta ed opportuna e le scelte su assenze giustificate e rifiuti ingiustificati dovranno essere valutatati a fine stagione. I due raduni pre-campionato svolti fino ad oggi sono stati fantastici per tanti motivi ma soprattutto perché abbiamo vissuto delle esperienze semi-professionistiche del settore ed avremo qualcosa di bello, io credo,  di cui raccontare ai nostri nipotini.

La nascita del Sito web ha permesso di promuovere e far conoscere all’esterno la nostra associazione e ringrazio ancora una volta Giada per il suo costante impegno. Raffaela ha svolto e svolge un lavoro fondamentale per tutti noi ed è sempre più attenta alle tante problematiche che la tenuta amministrativa/contabile di una associazione come la nostra comporta.
Non posso non spendere tanti e tanti elogi per Lorenzo che ha fatto uno sforzo sovraumano nei suoi anni da Organo Tecnico perché so cosa significa spendersi “ volontariamente “ in questo delicatissimo ruolo all’interno dell’associazione.
Ovviamente, estendo questi complimenti a Dario, che prima da Responsabile del suo Settore Tecnico, e poi come Designatore è sempre stato, è e continuerà a dimostrare una disponibilità encomiabile nell’interesse dell’associazione e quindi di tutti noi.
E’ ovvio che tutti i ragazzi che fanno parte della nostra associazione e che si impegnano giornalmente per tutelare la buona immagine del nostro gruppo meritano, anche loro, in grande plauso.

Comunque ci tengo a precisare che essere beneficiari dei vantaggi di appartenere al nostro Sodalizio non deve essere solo un diritto, ma presuppone anche diversi doveri.

L’organizzazione di diversi eventi aggregativi come la Tombolata con le famiglie, la rappresentativa e le feste conclusive di fine stagione anche se sono stati impegni notevoli per i responsabili di ogni evento, hanno permesso, quasi sempre, di far comprendere meglio lo spirito associativo.

La creazione di un Codice etico e la stesura del regolamento associativo hanno avuto origine dalla volontà di specificare chi siamo, cosa vogliamo fare e come vogliamo farlo.

Infine l’aumento della squadra direttiva passata, da poco, da tre soci a 5 associati ha permesso di star  ancora più vicino ai vecchi e nuovi soci.

I tesserini associativi, i badges e le tessere ASI sono stati lo strumento per far sentire tutti gli associati appartenenti a questa meravigliosa “famiglia”, che quindi ha pregi e difetti, ma nella quale ci si aiuta, ci si conosce e si vive insieme quel bellissimo dono che è la vita.

Vi ringrazio per l’affetto avuto in questi anni che spero di aver, almeno in parte, meritato.


Grazie.

Torna ai contenuti