Vai ai contenuti

FOTO EVENTI NEWS

25-11-2017
Gara di SOLIDARIETA’

NAZIONALE ITALIANA ATTORI
Vs
RAPPRESENTATIVA DI CALCIATORI E PERSONAGGI  DI LATINA
Presso lo stadio comunale Francioni di Latina si è svolta una manifestazione di beneficenza con lo scopo di aiutare in particolare il Comune di Civitella del Tronto, colpito dal terribile terremoto che ha devastato l’ Italia centrale.  Abbinata a questa giornata, non poteva certo mancare un riferimento anche alla giornata mondiale contro la violenza sulle donne ed in tal senso va vista la presenza di una brava attrice come Claudia Gerini, madrina della manifestazione. La gara di calcio, diretta da una quaterna ASI, è stata anticipata da uno spettacolo di paracadutismo organizzata dalla Crazy Fly, paracadutismo Nettuno. In effetti, è stato uno spettacolo nello spettacolo dove il pallone per effettuare il calcio d’ inizio è arrivato dal cielo, portato da una squadra fantastica di paracadutisti. Il team arbitrale del nostro Ente, che ben ha figurati era composto da quattro validi elementi quali: Manuele Petricca, arbitro internazionale ASI, Paolo Piacente, assistente arbitrale internazionale, Simone Marafina, assistente arbitrale nazionale e Raffaela Finardi, arbitro regionale ASI.  Gara vivace e divertente con il risultato finale che premiava la squadra di casa alla luce di un cinque a due che comunque ha visto ben figurare anche la nazionale attori. Alla fine della gradevole giornata, seguita da un pubblico che gremiva molte zone dello Stadio pontino, è stato consegnato il simbolico assegno al Sindaco della cittadino di Civitella del Tronto con l’importo delle donazioni raggiunte nel corso della manifestazione.
GARA INTERNAZIONALE: 25-11-2017
NAZIONALE SCRITTORI  ITALIANA
Vs
NAZIONALE SCRITTORI INGLESI
Presso lo stadio Petriana, con veduta sul vicino  Cupolone di San Pietro, si è svolta la gara di calcio a 11 internazionale tra le compagini degli scrittori italiana ed inglese. Una gara all’ insegna degli scambi culturali tra due Nazioni, famose per i tanti celebri autori. Per questo evento, il designatore nazionale, ha messo in campo una quaterna arbitrale composta da due arbitri nazionali, un assist entente arbitrale internazionale ed un quarto uomo capace di coadiuvare i colleghi dalle panchine in una fluente lingua inglese, utile per sostituzioni ed eventuali necessità con gli ospiti d’oltremanica. Quindi, Enio Drovandi, arbitro con assistenti arbitrali Claudio Signoretti ( assistente internazionale ASI dal 2013 ), Stefano Sabatini e Abu Ruq’a Jamal quarto uomo. Gara divertente e combattuta dove il team arbitrale ASI ha riscosso applausi da calciatori e dal pubblico intervenuto per l’occasione. Il risultato finale è stato uno ad uno ma con il tre ad uno scaturito dalla gara di andata in terra britannica, la vittoria finale è andata alla compagine tricolore.
NAZIONALE ITALIANA ATTORI
Vs
NAZIONALE ITALIANA MAGISTRATI
23-11-2017
In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, giovedi 23 alle ore 11.00 si sono incontrate le formazioni di calcio della Nazionale Italiana Attori, capitanata dal “grande” Ninetto Davoli e la Nazionale Italiana Magistrati di capitan Palamara, membro del C.S.M. evento che si è svolto presso il Totti soccer school di Ostia. Presenti anche la Ministro Maria Elena Boschi, l’ evento ha avuto il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e la Signora Concetta Raccuia, mamma di Sara di Pietrantonio, uccisa nel 2016 dall’ ex fidanzato. C’ erano anche circa mille studenti che hanno visto battere il calcio di inizio dallo storico capitano della Roma, e gli ex calciatori Angelo Peruzzi e Simone Perrotta in rappresentanza dell’ Associazione Italiana Calciatori. Bellissima gara diretta dall’ arbitro ASI, Veronica Santese, della Sezione Arbitri Lorenzo Cesari di Roma, in collaborazione con i suoi cinque colleghi, sempre della locale sezione capitolina. Mario Tozzi, Stefano Sabatini, Nello Moccia, Simone Marafina ed Americo Scatena.  Abbiamo chiesto proprio ai direttori di gara del nostro Ente alcune sensazioni provate. Mario Tozzi: “Vista la grande partecipazione a questo tipo di eventi credo che siano opportunità che debbano essere utilizzate con maggior frequenza. Dirigere gare in un team arbitrale composto da 6 persone è sicuramente più interessante ed utile rispetto ad un team più esiguo. Mi sono divertito anche se il mio ruolo di oggi, quello di Assistente addizionale di porta, è stato diverso dall’essere in mezzo al campo dove sono più a mio agio. Ma il servizio offerto dalla nostra squadra, ritenuto eccellente dagli organizzatori, ha fatto passare il secondo piano tale mio disagio. Mi sento di spendere una parola in più per Capitan Totti, più che altro per esprimere tutta la mia profonda e sincera ammirazione, perr un uomo che da sempre, con la sua semplicità e discrezione si spende nei confronti di chiunque è meno fortunato di lui”. Anche Stefano Sabatini, assistente arbitrale Nazionale di Associazioni sportive e sociali italiane ha voluto dire la sua opinione andando a sottolineare soprattutto la figura della brava e giovane collega designata per l’ occasione: “ La nostra presenza arbitrale chiamata a presenziare questo incontro è stato di per sé emozionante,eccitante e partecipato, ma soprattutto importante.
Una presenza silenziosa, elegante, ma non inosservata.
Grazie a Veronica, abbiamo portato una ventata di femminilità in un mondo (quello del calcio) duro, fisico ed a volte anche violento.
Con l'autorevolezza dovuta ma senza l'autoritarismo dove l'uomo cade spesso anche nella vita di tutti i giorni.
Le parole a lei rivolte da Francesco Totti «aho, fatte rispettà!» sono o dovrebbero essere un dogma per la donna.
Veronica, con la sua scelta di essere arbitro, ha deciso di prendere in mano la sua vita e di intraprendere le sue scelte di vita con tante difficoltà ma con coraggio e libertà.
La paura , l’emozione e la prevenzione altrui non l’hanno fermata ed è stata rispettata da tutti i partecipanti alla manifestazione. Un esempio giusto e positivo per tante donne, Passione ARBITRO….”; esempio  da seguire proveniente dal nostro Ente. Il team arbitrale aveva in dotazione il kit auricolari Uefa ed il tabellone luminoso ASI.
Alla prossima fantastica avventura calcistica….
24-03-2017
A.S. ROMA vs ROMA PRIMAVERA

Sabato 12 novembre c’è stata un’ altra designazione importante per gli arbitri del Dipartimento Arbitrale ASI. In occasione della sosta della massima serie le società professionistiche hanno approfittato per mantenere in allenamento i propri campioni organizzando delle partite amichevoli che non facessero perdere il ritmo partita ai calciatori. Anche l’ AS Roma ha deciso per la stessa soluzione. Quindi, il venerdì mattina è arrivata al coordinatore nazionale del nostro dipartimento, Americo Scatena, la richiesta di un team arbitrale ASI per dirigere la loro gara. Come al solito, sono seguite le formalità delle designazioni per i quattro fortunati direttori di gara del nostro Ente. Stavolta a varcare i cancelli del centro sportivo Fulvio Bernardini di Trigoria sono stati gli arbitri nazionali Massimiliano Polidori e Manule Petricca, l’ arbitro regionale Gabriele Merico e , per la prima volta, una nostra ragazza-arbitro, tra l’ altro molto qualificata, Veronica Santese.  
Insieme a loro, stavolta, Scatena ha voluto designare anche un osservatore d’ eccezione, Francesco Florio, designatore provinciale del C.P. Roma.     Come sempre il team arbitrale è arrivato presso il centro sportivo un’ ora e mezza prima dell’ orario ufficiale di gara per poter accedere ai varchi con calma e poter effettuare il briefing pre-gara ed indossare tutte le apparecchiature elettroniche del caso. In effetti, appena arrivati all’ ingresso, la prima sorpresa. Alberto De Rossi, papà di Daniele e Mister della Primavera, si offre di accompagnare in auto e fino agli spogliatoi i nostri ragazzi; quindi, sale sulla vettura di Polidori e si mette a fare un po’ da Cicerone!  Abbiamo provato a chiedere ai cinque arbitri designati per tale evento quali fossero state le loro emozioni e cosa gli fosse rimasto dentro a due giorni dalla gara….. Florio ( O.T. Comitato Prov.le Roma ): “posso solo dire che è stata un’ esperienza fantastica. Entrando da quel cancello è come entrare nel Paese delle Meraviglie, cioè un mondo che tutti sognano. Stringere la mano a sportivi che vedi solo in TV, aldilà della propria fede calcistica e notare la loro simpatia è davvero un’ emozione fantascientifica. Tutto questo mi è stato possibile grazie al nostro Ente… e sono orgoglioso di appartenervi.
Poi, il microfono è passato a Veronica: “ Quando si entra in campo non c’è spazio per le emozioni eppure in questo caso l’ emozione ha giocato per me un ruolo importante dandomi la forza per dare il meglio. Ero lì per loro, per la mia squadra del cuore. Se fossi diventata una calciatrice non avrei potuto prendere parte ad una loro gara, l’ unico modo per farlo, da donna, è stato facendolo da arbitro ASI!! Per questo ringrazio con tutto il cuore l’ ASI, l’ A.S.D. Arbitri Sport Italiani e l’ A.S. Roma per avermi regalato un ricordo così prezioso.”
Anche Manuele Petricca, arbitro nazionale ASI dal 2013, ha voluto rilasciare un commento sull’ evento di Trigoria: “Sensazione indescrivibile è quella di far parte di un team che si contraddistingue per professionalità, tecnologie all’ avanguardia e cortesia alla pari di una struttura ultracentennale come quella della Figc ed essere poi riconosciuti come tali anche da squadre protagoniste della nostra serie maggiore  . Grazie Roma! Riconoscenza ed onore di far parte dell’ ASI e della A.S.D. Arbitri Sport Italiani!
La  parola, poi, è passata all’ arbitro ASI Gabriele Merico che era già stato designato in precedenza per una gara simile: “ E’ stata la seconda volta che ho fatto l’ assistente arbitrale ad una gara amichevole tra la prima squadra e la Primavera di mister De Rossi!! A differenza della prima volta mi sono sentito subito a casa, come se stessi reincontrando degli amici. Come al solito il primo a salutarci è stato Mister Spalletti che rende tutto molto normale. Ho visto dappertutto seri professionisti ma a differenza della TV persone normalissime, gentili e cordiali. Ringrazio la presidenza dell’ associazione per la bella esperienza e l’ AS Roma per l’ accoglienza e le emozioni che ci ha fatto provare”.


Infine, l’ arbitro “storico” del nostro Ente, Massimiliano Polidori, vincitore del Trofeo Lorenzo Cesari 2014 come miglior arbitro nazionale dell’ASI, che ha ben diretto la gara di sabato:
“ Voglio ringraziare tutti i miei compagni di squadra arbitrale perché se oggi abbiamo dato lustro al nostro Ente con una bella prestazione è sicuramente merito di tutto il team, da chi ci ha dato fiducia designandoci per questo delicato incontro fino agli amici con cui ho condiviso la direzione di gara di questi fantastici professionisti. Grazie di cuore!!”
Per la cronaca la gara è terminata sul punteggio di 2-1 per la formazione maggiore con l’ assegnazione di ben due calci di rigore da parte del Sig. Polidori della Sezione Arbitri ASI “Lorenzo Cesari” di Roma. A tal proposito, il capitano della Roma Francesco Totti, è stato davvero cortese nel voler apporre una dedica personale sul gagliardetto della nostra sezione arbitrale.


16-03-2017
Amichevole Roma- Roma primavera
Ho arbitrato Francesco Totti


Ore 17.16 del 23.3.2017, il telefono squilla, e’ il presidente della Asi Lorenzo Cesari, Americo Scatena.
Un sussulto mi coglie… cosa avrò’ combinato adesso?? Eccolo, adesso sicuro che mi cazzia perché ho dato poca disponibilità’ questa settimana….
Bene, quella telefonata mi ha cambiato la vita arbitrale.
Posso ufficialmente dire di aver arbitrato Francesco Totti.
Potrò’ raccontarlo ai miei nipoti……. si…. vabbe’ ma questo non importa ora…
Nella telefonata il presidente mi chiede disponibilità per poter arbitrare una gara amichevole tra la roma e la roma primavera.
Facendo un rapidissimo resoconto dei miei impegni do’ la mia disponibilità felice come un bambino.
Appena chiusa la telefonata, un pensiero mi rattrista…. “se, figurati se c’e’ Totti, quello ultimamente non gioca mai…”
Torno a casa con questi pensieri ed aspetto con ansia il giorno dopo, il giorno della gara.
Il Giorno seguente, intorno all’ora di pranzo, mi chiama Simone Guerrieri che con il suo fare tra il premuroso e l’ansioso mi descrive in maniera esaustiva l’iperbole del traffico romano fino al piazzale Dino Viola, invitandomi a partire da li a 10 minuti causa traffico. Sono le 13.12 e la partita si sarebbe disputata alle 15.30..
Ao’, va bene la puntualità’, ma cosi e’ troppo….
Tra una risata e una battuta saluto Simone e pur mantenendo una finta calma mi appresto a mettere l’abito di rappresentanza per le gare di prestigio….. si …. noi c’avemo pure er vestito con tanto di cravatta…..
Arrivato al piazzale Dino Viola mi rendo conto di essere l’ultimo arrivato , mentre chiedo scusa per il ritardo di soli 25 decimi di secondo rispetto all’orario pattuito… vedo nello sguardo di tutti la voglia e la contentezza di arbitrare questa gara cosi speciale..
Arrivati negli spogliatoi dopo aver salutato il team organizzativo della Roma,estremamente gentile e attento, ecco che il Simone Marafina , per gli amici Simone Maradona, si preoccupa di mettere sotto carica le batterie degli auricolari……………,si, noi arbitri Asi c’avemo anche quelli….e
mentre Simone si accerta dell’impossibilita’ di caricare le batterie ci giunge conferma della presenza di Totti nella partita….. ed ecco che a quel punto Abu Jamal, si trasforma…….. da un ragazzo pacato e sensibile, a un bimbo nel parco giochi e in men che non si dica tira fuori dal suo borsone, maglie, gagliardetti calzettoni, pantaloncini, scarpe, sciarpe e chi più’ ne ha ne metta per far firmare il tutto al suo idolo, al suo Dio calcistico….Francesco Totti detto er Pupone….
In questo contesto di euforia generale, ci rechiamo sul campo per fare un po’ di riscaldamento e salutare i mister delle rispettive squadre, ma qualcuno ( Jamal) era in un altro mondo… potevi menarlo, sarebbe stato felice lo stesso… era da solo con il suo idolo, non esisteva nessun altro…. solo er pupone….
Dopo aver terminato la gara per la cronaca finita 3-1 per la prima squadra con doppietta di Totti di cui un goal realizzato su calcio di rigore, i miei occhi vedono qualcosa di incredibile… un ragazzo di quasi un metro e novanta ( sempre Jamal) fare uno scatto alla Bolt per rincorrere il suo idolo, per prendergli per sempre la sua maglia sudata e custodirla ad amo’ di sacra sindone ed incorniciarla per sempre nel cuore e nella mente.…. I suoi occhi e la sua emozione cosi forte mi hanno dato conferma ancora una volta sul perché amiamo cosi tanto il giuoco del calcio ed i loro protagonisti tanto da sopportare spesso offese e umiliazioni cercando di garantire fino in fondo la regolarità del gioco.
Rientrati negli spogliatoi, stanchi ma felici ecco che il nostro presidente fa la sua solita precisa e costruttiva analisi sui pregi e difetti del nostro operato,ma in questo caso dopo appena due min si blocca, rendendosi conto che la felicita’ del momento ci aveva assordato completamente.E’ stato emozionante vedere tanta soddisfazione negli occhi di tutti, anche negli occhi del presidente e questo mi ha reso contento per il resto della giornata.
Concludo con un enorme e sincero Grazie ai miei tre colleghi( Simone Marafina, Simone Guerrieri e Abu Jamal ) che mi hanno supportato ed assistito con grande generosità  e professionalita’.Grazie al designatore Francesco Florio che con affetto mi ha anche telefonato prima della Gara augurandomi una bella esperienza e sottolineando con grande Ironia che non meritavo affatto l’occasione,grazie a voi colleghi………. siamo davvero una bella famiglia, in questi tre anni ne ho potuto apprezzare un enorme bagaglio umano,grazie a tutto l’organo tecnico-amministrativo per l’attenzione e cura che mette ogni giorno nel lavoro e senza il quale non potremmo esistere ed infine permettetemi di ringraziare il nostro Presidente Americo, che un giorno nel mio primo anno in associazione mi ha fatto capire cosa significa essere un arbitro Asi, anteponendo i meriti al curriculum, e senza il quale non avrei mai potuto realizzare questo sogno, arbitrare Francesco Totti.
Con estrema sincerità e gratitudine,
Grazie!

Francesco De Francesco
TROFEO LORENZO CESARI 2017  E FESTA DEL 15°ANNIVERSARIO NASCITA A.S.D. ARBITRI SPORT ITALIANI

Domenica 21 maggio u.s., presso la gradevole cornice dello Sporting Club '' Coppa d'oro '' si sono svolti due eventi di straordinaria importanza per la nostra associazione.
La sezione arbitri ASI Lorenzo Cesari ha compiuto 15 anni. In effetti era il 21 maggio 2002 e venne deciso di far nascere una realtà che doveva diventare, nell' arco di pochi anni un punto di riferimento per il settore arbitrale amatoriale e per tutto  il territorio, non solo romano, ma laziale.
Più di trecentocinquanta persone hanno voluto condividere un pomeriggio di festa in compagnia degli associati. Prima, la terza, meravigliosa, edizione del Trofeo Lorenzo Cesari. Quattro importanti società, con le categorie 2006, si sono volute incontrare per dare vita ad un pomeriggio pieno di calcio ed amicizia. Ricordare il nostro amato e compianto vice presidente Lorenzo è stato ancora una volta importante per mantenere vivo il suo ricordo. Alla fine ha vinto la compagine giallorossa della A.S. Roma ma tante sono state le emozioni. Il miglior giocatore, invece, è stato assegnato a Matteo Falcioni dello Spes Mentana. Il lancio dei palloncini all' inizio della manifestazione ed il lancio delle lanterne a fine serata hanno fatto da cornice ad una giornata storica per il sodalizio fontenuovese. Tra gli ospiti, la Signora Maria, mamma di Lorenzo ed Assunta, la sorella. Diversi i parenti presenti e tanti gli amici che hanno voluto ricordare ''Lollo''. Presente anche, il Presidente di ASI Lazio, Roberto Cipolletti. Contemporaneamente alle gare dei bambini, sui campi di calcetto attigui agli spogliatoi si è svolta la partitella tra la Rappresentativa ASI del capitano Americo Scatena e la rappresentativa Amici di Lorenzo capitanata da Andrea Fiorentini. Dopo l' emozionante premiazione, c'è stato il gradito rinfresco nello chalet dell' impianto sportivo ed a seguire la consueta riunione tecnica mensile, dove il Consiglio direttivo ha voluto premiare i soci '' storici '' del Sodalizio.
UUn ringraziamento alla commissione organizzatrice, al responsabile degli eventi ed alla segreteria tutta. Un plauso speciale anche a coloro che si sono occupati del braciere e della cena conclusiva aperta anche ai familiari degli arbitri, Massimiliano Polidori e Luca Di Stefano. Un grazie enorme alle ragazze che si sono impegnate oltre ogni limite per la fantastica riuscita della giornata: Giada e Maria Antonietta organizzatrici perfette e Raffaela che si è impegnata per gli associati nella parte amministrativa.
FINALI REGIONALI ASI SETTORE CALCIO

Si sono svolte a Sant' Angelo Romano, presso lo S.C. Coppa d'oro, le finali regionali di settore calcio ASI per la stagione sportiva in corso. A dirigere gli importanti spareggi  Sigg. Tonetto, Florio e Marino che hanno permesso la felice riuscita della giornata di sport. Le compagini dei Comitati periferici di Roma e Frosinone si sono incontrati sia per il calcio a 5 sia per il calcio a 7.
Le formazioni presenti sono state, per il C.P. Roma Checco dello scapicollo ed il Borussia Dtm. mentre per il C.P. Frosinone sono stati, rispettivamente, lo Special Cielin per il calcio a 7 ed il Blu Bar per il c.5.
Durante le premiazioni applausi anche per il team arbitrale designato.
30 Maggio 2017
III EDIZIONE MEMORIAL AGOSTINO DI BARTOLOMEI A TRIGORIA

Gli arbitri dell' ASI avranno a brevissimo la soddisfazione di tornare a dirigere le gare di settore giovanile che si contenderanno il terzo trofeo del Memorial Agostino Di Bartolomei, storico capitano degli anni 80 della AS Roma. Lunedì 5 Giugno, proprio dopo pochi giorni dall' addio al calcio giocato del grande capitano Francesco Totti, i nostri ragazzi cercheranno di dare il meglio di loro per onorare anche un altro storico capitano giallorosso.
17  Febbraio 2017
GARA INTERNAZIONALE A TRIGORIA



Venerdì 17 febbraio i cancelli del centro sportivo Fulvio Bernardini si sono nuovamente aperte per una quaterna ASI. L’ impegno era impegnativo in quanto internazionale. In effetti, la gara di categoria giovanissimi, era tra la compagine giallorossa e la PSAcademy di provenienza statunitense. La quaterna designata era composta da Manuele Petricca, arbitro di fresca nomina internazionale, i due assistenti arbitrali Merico e Glapiak. Quarto uomo era Scatena M. Abbiamo intervistato i tre arbitri scesi sul terreno di gioco. Petricca, direttore di gara ci ha detto: “è stata una bella gara e sono stato felice di poter indossare per la prima volta, dopo la nomina, lo stemma di arbitro internazionale ASI”. Ha proseguito, poi, dicendo  che  “ vedendo questi ragazzi giocare così bene, ho speranza che in futuro ci possa essere un calcio made in italy!”  In successione abbiamo incontrato l’ assistente arbitrale più giovane, Dawid Gapliak, che ha voluto dirci: “è stata la mia prima esperienza a Trigoria come assistente arbitrale e con gli auricolari come mi trovassi in serie A. Mi sono sentito parte di un team unito ed affiatato e questo è stato davvero entusiasmante”. All’ altro assistente, Gabriele Merico, ormai veterano di gare dirette al Fulvio Bernardini, abbiamo chiesto se ha provato nuove emozioni, ed il giovane arbitro ASI, ci ha detto : “ogni volta che vengo qui, mi sento a casa, vista l’accoglienza che ci riservano tutti i responsabili della società giallorossa”. Anche in questa occasione è stato utilizzato, per segnalare le sostituzioni durante la gara, il tabellone luminoso elettronico ASI. Mentre la quaterna abbandonava il centro sportivo di Trigoria, la prima squadra iniziava l’allenamento di rifinitura in vista della gara interna con il Torino con un pubblico particolare, i ragazzi americani che vedevano i campioni giallorossi veramente da vicino”. Il risultato maturato alla fine dei tempi regolamentari è stato a favore dei ragazzi di casa per due a zero
.
28 e 29 Gennaio 2017
IX ASSEMBLEA NAZIONALE DI A.S.I.

Claudio Barbaro è stato rieletto all’unanimità presidente dell’Ente di Promozione Sportiva ASI Associazioni Sportive e Sociali Italiane, durante la due giorni di lavori istituzionali che si è tenuta a Fiuggi sabato 28 e domenica 29 gennaio, presso il Teatro Comunale. Un’ assemblea molto partecipata dove alcuni momenti sono stati emozionanti grazie ad alcune testimonianze dei dirigenti periferici strorici e provenienti dalle zone terremotate italiane.

GLI ELETTI NEGLI ORGANI ASI
Oltre al presidente nazionale sono stati rinnovati anche i componenti degli altri organi dell’Ente di Promozione Sportiva. In Giunta Esecutiva insieme a Claudio Barbaro sono stati eletti: Alessandro Levanti, Diego Maulu, Andrea Albertin, Andrea Roberti, Fabio Caiazzo, Vittorio Fanello, Tino Scopelliti, Alberto Vecchi, Umberto Candela, Sebastiano Campo, Sante Zaza, Emilio Minunzio, Fabio Bracaglia, Jessica Sucameli, Francesca Petrini, Giancarlo Carosella.

In Consiglio Nazionale: Giuseppe Scianò (presidente) Claudio Sprocatti, Gianmaria Italia, Donato Monaco, Loris Burgio, Gabriele De Francisci, Silvano Ruggeri, Americo Scatena, Alessandro Bolis, Lucio Avanzo, Giuseppe Agliano, Antonio Girella, Walter Russo, Laurino Rubino, Alessandro Esposito, Massimiliano Iacobucci, Angelo Silvio Musumeci, Salvatore La Mendola, Mario Bottiglieri, Ermanno Rossitti, Filippo Marra, Pantaleo Losapio, Gilberto Lippi, Renzo Seren, Marisa  Luisina Spinozzi, Pietro Cassiano, Andrea Mariottini, Maria Abate, Angelo Laurenza, Francesca Ragusa, Antonio Cirillo, Corrado Meloni, Flavio Giustolisi, Giuseppe Campo, Leonardo Giorlando, Rosario Vadalà.

In bocca al lupo al nostro presidente che è giunto al suo secondo mandato di Consigliere nazionale ASI
15 Gennaio 2017
NUOVE NOMINE INTERNAZIONALE A.S.I.

Il nuovo anno ha portato nella nostra associazione una ventata di buone notizie. Infatti, dal Settore Calcio Nazionale è giunta la comunicazione ufficiale, tramite lo specifico sito web http://www.asicalcio.it/arbitri-internazionali.html ,  della nomina di ben quattro associati alla qualifica di Arbitro Internazionale ASI ( I.A.R. ). I quattro nuovi internazionali sono i colleghi: Francesco Florio, Manuele Petricca, Massimiliano Polidori e Massimo Tonetto. Questi quattro vanno ad aggiungersi ai confermati Guarini Walter, Piacente Paolo ( A.A. ), Signoretti Claudio (A.A.), Severi Daniele.
Altre fantastiche novità sono la nomina ad Osservatore Arbitrale Nazionale di Luca Di Stefano e la nomina ad Osservatore Arbitrale Internazionale per la Dott.ssa Giada Fedeli, nostra vice presidente.
Ai colleghi promossi sopra citati vanno i migliori auguri di tutti gli associati della nostra associazione.
7 Ottobre 2016
Amichevole a Trigoria tra la prima squadra e la Primavera di Mister Alberto De Rossi

Prosegue la proficua e gratificante collaborazione tra il dipartimento arbitrale del nostro Ente e l’A.S. Roma. Infatti il 7 ottobre u.s., un team arbitrale del Comitato provinciale di Roma è stato designato da Francesco Florio, nuovo O.T. della sezione arbitri ASI Lorenzo Cesari, per dirigere una gara amichevole tra la prima squadra di Mister Spalletti e quella della Primavera allenata dal Mister Alberto De Rossi. La quaterna designata, composta dagli arbitri nazionali Marco Neglia e  Nello Moccia e da quelli regionali Gabriele Merico e Simone Guerrieri, si è presentata al centro sportivo Fulvio Bernardini di Trigoria munita degli auricolari FIFA e del tabellone luminoso per il quarto uomo, che nell’occasione era Guerrieri. Splendida gara con un cornice gradevole sia per gli spettatori presenti sia per la presenza della TV societaria. I nostri ragazzi hanno diretto egregiamente l’incontro, che per la cronaca è terminato sul punteggio di 3-0 a favore della formazione di capitan Totti. Al termine dell’incontro, gli allenatori hanno mostrato tutta la loro cortesia con il team arbitrale ASI. Anche l’ accoglienza della dirigenza ai nostri ragazzi è stata esemplare. Abbiamo chiesto agli arbitri designati per questa gara le loro impressioni; il primo a rilasciare un commento è stato proprio l’ arbitro Nazionale Neglia: “ Gioia ed esperienza immensa! Specialmente per me che sono romano e romanista….” .
Opinione rilasciata anche dall’ altro nazionale, in questo caso però, inserito nei ruoli di assistenti arbitrali, Nello Moccia: “Una giornata di sole per una bella gara emozionante dal primo passo fatto dentro il centro Fulvio Bernardini. Poi, l’incontro con il Mister Spalletti che mi si avvicina e, ridendo, mi dice “tu sei recidivo a venire qui a Trigoria ad arbitrarci? Ed io gli rispondo ….. certo Mister come non potrei!?! “Queste sono esperienze che non si dimenticano. Anche Gabriele Merico esprime tutta la sua emozione ed eccitazione: “ (…) al fischio di inizio tutto sparisce e tutta la nostra concentrazione va sulla gara dando tutto di noi stessi con professionalità quasi dimenticando l’importanza della squadra, arbitrando come sempre al massimo!!!” Infine, Simone Guerrieri, che definisce la giornata di Trigoria bellissima ed emozionante con un ricordo particolarmente bello su  Luciano Spalletti. Quando un suo giocatore si è lamentato per una decisione arbitrale a suo dire errata, il mister toscano è subito intervenuto redarguendo il suo giocatore ricordandogli che non devono essere loro a dire all’arbitro quando fischiare, lo sa da sè ed è preparato in tal senso. Per Guerrieri anche una battuta simpatica con Alberto De Rossi. “Quando gli ho chiesto di poter fare una foto con il tecnico campione d’Italia, lui mi ha riposto sorridendo in modo umile ed ironico, eeehhh figurati si… campione del mondo “. Insomma, dopo aver diretto il Memorial  Agostino Di Bartolomei ed aver arbitrato molte amichevoli del settore giovanile giallorosso nell’agosto precampionato, i ragazzi del nostro dipartimento arbitrale hanno vissuto un’altra fantastica esperienza calcistica.
16-17-18 Settembre 2016

RADUNO PRE-CAMPIONATO DI GUBBIO

Una tre giorni di full-immersion tecnica contraddistinta dall’ analitica spiegazione della circolare n°1 dell’ Ifab. Per preparare al meglio gli arbitri dell ‘ Asd Arbitri Sport Italiani, il nuovo O.T. , Francesco Florio, ha predisposto dei quiz tecnici per ogni giorno di raduno. Inoltre, le tante disposizioni comportamentali del Presidente Scatena e le fantastiche soddisfazioni della stagione appena conclusa hanno reso il raduno interessante e divertente; non sono mancati i test atletici sul campo di calcio studiati da Luca Di Stefano anche componente della Commissione raduni, che si è occupata della perfetta organizzazione del raduno presso l’ Hotel Beniamino Ubaldi di Gubbio. Una delle novità della stagione 2016/2017  è l’ intervento di Enrico Amadei, fresco di nomina a responsabile area “Etica e spiritualità”, che ha permesso agli arbitri di partecipare alla Messa domenicale nel caratteristico Duomo di Sant’ Ubaldo. Per concludere, è stato presentato tra gli applausi di tutti i colleghi il Video promo-arbitri ASI del collega attore Enio Drovandi. Le visite mediche e l’intervento degli ospiti apprezzatissimi dagli associati hanno fatto da cornice ad un altro raduno fantastico!!


20 e 21 Agosto 2016

A.S. ROMA GIOVANILE



Due amichevoli di lusso da dirigere in piene estate presso il Centro sportivo F. Bernardini di Trigoria. Juniores nazionali e Allievi incontrano i rispettivi pari età del Rieti. Designate le quaterne di entrambe le gare che nonostante il periodo vacanziero  hanno diretto in modo egregio entrambe le partite.
24 Marzo 2016
Amichevole a Trigoria tra la prima squadra e la Rappresentativa di Mister Alberto De Rossi

Su questo evento in particolare abbiamo voluto sentire le emozioni provate dal direttore di gara Daniele Severi, Arbitro Internazionale A.S.I. dal 2015: “ Cosa dire sull’ esprienza arbitrale di Trigoria…. Sicuramente dire eccezionale risulterà banale, ma effettivamente è così. Io vengo da un ente di promozione sportiva quindi mai mi sarei sognato di dirigere una squadra di serie A come la Roma. Ci sono ottimi arbitri federali che dopo anni ed anni di grande carriera arbitrale non arrivano ad arbitrare nessuna squadra ad un livello professionistico. Sono stato fortunato sicuramente e credo che noi tutti come ASI dobbiamo essere orgogliosi della convocazione e dei complimenti fatti alla quaterna arbitrale di cui io ero il primo arbitro. Potrei dire talmente tante cose ma sarebbe semplicistico spiegare com’ è avere al proprio fianco, mentre giocano il pallone sul terreno di gioco, calciatori come Totti, Strootman o Perotti. Posso dire soltanto che mi sento fortunato ed ho cercato di godermi fino in fondo questa gara facendo semplicemente al meglio il mio lavoro di arbitro di calcio. Ancora non so dirvi cosa ho provato esattamente perché ero talmente concentrato nel dare il meglio di me che al mio triplice fischio la consideravo una gara come le altre. L’ unica differenza è c’ era qualche campione in campo. Lo stesso Mister Spalletti, è stato di una ospitalità e cortesia fantastiche, ringraziandoci a più riprese per la nostra disponibilità.  E per concludere, mi fa piacere sapere che, in un giorno futuro, avrò la possibilità di poter raccontare ai miei nipoti che Francesco Totti, con una semplicità e simpatia di un romano vero e proprio, durante la gara ha raccolto la monetina che avevo utilizzato per il sorteggio, restituendomela dicendo una simpatica battuta delle sue. Over the top ! Grazie a tutti!!” Lasciamo Daniele nel suo attuale stato misto tra l’ incredulo ed il paradisiaco e giusto per la cronaca l’ incontro si è chiuso sul risultato di tre a zero per la prima squadra.


27 Settembre 2015
Un raduno pre-campionato “Spettacolare”

Tutti gli arbitri, gli assistenti arbitrali, gli osservatori ed i dirigenti dell’associazione hanno passato tre giorni a Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno, in occasione del raduno pre-campionato della stagione sportiva 2015/2016. Al proprio arrivo all’ Hotel Parco dei Principi, tutti gli associati hanno potuto apprezzare il lavoro svolto nei mesi precedenti dalla commissione costituita “ad hoc” per il raduno e che è stata soprannominata “I fantastici 4”. In effetti, i responsabili della commissione voluta dal Presidente, Americo Scatena, erano arrivati nella location marchigiana già dal giorno prima in modo da far trovare a tutti i colleghi ed ai designatori in primis, ogni cosa al posto giusto e tutte le sale e campi da gioco già pronti al loro utilizzo. Infatti, grazie al lavoro svolto dalla commissione capitanata dalla vice presidente dell’associazione, Giada Fedeli, si è partiti con i lavori già dal venerdì pomeriggio come, d’altronde, il programma dettagliato prevedeva. Inoltre, i soci che sono riusciti ad arrivare prima dell’ orario previsto hanno potuto apprezzare la spiaggia e fare un bagno al mare oppure in piscina. Svolte le pratiche burocratiche relative all’accoglienza e sistemazione in albergo, ci si è visti tutti in aula pronti per ricevere le prime direttive tecniche da parte di Claudio Signoretti e quelle comportamentali diramate dal Presidente. La cena associativa per tutti i colleghi e successivamente la serata libera hanno chiuso il primo giorno di raduno. La mattina del sabato, ancora aula con la visione e lo studio di molti filmati relativi alla regola 12. La discussione tra i soci e le direttive impartite dagli Organi tecnici si sono protatti in maniera costante fino all’intervento in aula degli Ospiti. Quest’anno la commissione ha deciso di invitare gli organizzatori dei tornei ove i propri associati vanno a dirigere gare. Infatti per due ore filate si è discusso con i “fischietti” dell’ A.S.I. di quel che un organizzatore vuole da un suo collaboratore-arbitro. Alle 12.00 in punto sono iniziate le visite mediche per tutti gli associati che sono poi, terminate il giorno successivo. L’intervento del medico della domenica mattina, è stato come al solito molto apprezzato, anche in considerazione della specificità degli argomenti basati sugli aspetti che più possono interessare la performance arbitrale. Dopo il pranzo del sabato e le naturali “foto di gruppo” si è tornati in aula per ricevere altre disposizioni dai designatori e svolgere i famigerati quiz tecnici preparati per l’occasione. I quiz, ovviamente, vertevano su casistiche di tutte le discipline calcistiche  comprese le novità regolamentari del calcio e le disposizioni tecniche impartite dai dirigenti federali per la stagione che sta per partire. Nel pomeriggio tutti i presenti al raduno, ospiti compresi, si sono trasferiti in auto nel comune di Ortezzano, un paesino in provincia di Fermo, dove si è svolta la famosa “Festa del Vino” evento ormai decennale e per il quale questo delizioso paese di seicento anime viene invaso per un weekend da decine di migliaia di persone provenienti da mezza europa. Una serata all’insegna dell’amicizia e dello spirito aggregativo che, da sempre, contraddistingue l’ associazione sportiva dilettantistica Arbitri Sport Italiani. I dirigenti dell’associazione e gli arbitri tutti, ringraziano la Pro-loco di Ortezzano per le belle parole usate nei loro confronti nella e-mail di ringraziamento ricevuta nei giorni a seguire dai responsabili dell’Ente marchigiano. La domenica mattina, dopo consueti test atletici per gli arbitri, dopo le disposizioni ”sul campo” sullo spostamento ideale dell’arbitro di calcio a cinque ( da solo oppure in coppia ) e degli assistenti arbitrali, ci si è dati appuntamento in aula per sviscerare i casi tecnici accaduti ai propri tesserati in occasione di queste prime giornate della nuova stagione sportiva. Americo Scatena, ha voluto, poi,  ricordare l’importanza del Codice Etico dell’A.S.I. e relativo codice di comportamento voluto e scritto insieme al compianto Lorenzo Cesari nel 2009 e dell’ importanza del cartellino verde ASI, istituito tre anni fa, dal settore calcio dell’ASI Nazionale in merito al fair play. Hanno parlato poi, in ordine di convocazione Manuele e Marco, responsabili degli eventi aggregativi, ai quali si è da quest’anno aggiunto anche l’ottimo Simone Marafina. Successivamente, la vice presidente Dott.ssa Giada Fedeli che ha voluto fortemente puntualizzare chi è l’arbitro appartenente all’associazione Arbitri Sport Italiani,specificando le caratteristiche umane che questi devono avere. Raffaela e Maria Antonietta si sono soffermate sull’importanza degli adempimenti amministrativi dei singoli soci mentre Andrea Fiorentini, dopo aver ringraziato Francesco per il ruolo che andrà a ricoprire come suo successore agli Osservatori, ha specificato cosa andrà a fare attraverso la nuova commissione risorse e progetti. Infine, Stefano e Nello hanno voluto soffermarsi su quali caratteristiche tecniche ed umane devono avere gli assistenti di cui sono responsabili.  Le disposizioni organizzative emanate dagli OO.TT. e la comunicazione agli arbitri dei buoni risultati sia sui quiz tecnici che sui video-test hanno preceduto il pranzo finale del raduno con foto di gruppo con l’immancabile torta di buon auspicio per la stagione sportiva che tutti gli associati dell’ A.s.d. Arbitri Sport Italiani si stanno accingendo a vivere da protagonisti. Prima di lasciare il fantastico albergo che ha ospitato i soci dell’ associazione un saluto è stato fatto a coloro che per vari motivi non sono potuti essere a Grottammare ed un saluto in tele-conferenza è stato inviato al Consigliere Marco Fioravanti, alle prese con i postumi di un’operazione chirurgica.  Un ringraziamento da parte della presidenza va a tutti coloro che hanno permesso questo raduno che, dal punto di vista amministrativo, tecnico e soprattutto aggregativo può considerarsi davvero SPETTACOLARE. Una squadra di successo batte con un solo cuore!!!

26 Settembre 2014
DUE ARBITRI SPECIALI CON LA NOSTRA DIVISA


Pochi giorni fa a Pistoia, in occasione di un evento svolto presso la Sede vivaistica dell’ Azienda Vannucci, e contemporaneamente con la consegna del premio Claguna si sono radunati alcune importanti personalità dello sport, della cultura e dell’ imprenditoria. Tra gli invitati c’era anche il nostro collega Enio Drovandi che ha chiesto a due suoi colleghi eccellenti di posare con la maglia del nostro Ente. Bene, i due “colleghi” arbitri erano semplicemente due signori che hanno scritto le ultime positive pagine della storia arbitrale italiana nel  mondo. Ovviamente parliamo di Pierluigi Collina e Nicola Rizzoli. Due fantastici uomini che stanno dedicando la loro vita all’ attività che più amiamo. I due amici si sono resi disponibili a fare le foto di cui sopra con quella umiltà che solo i grandi uomini hanno.  La nostra Sezione arbitri, intitolata al grande Lorenzo Cesari, ha già ottimi amici nel mondo A.I.A. , ma ci ha fatto veramente piacere poter condividere con Enio delle emozioni che difficilmente capitano nella vita di un arbitro di calcio. Ecco, anche noi vogliamo condividere tale gioia con tutti i nostri amici e sostenitori e così, abbiamo deciso di pubblicare le foto sul nostro sito. Una grande soddisfazione per tutti
noi e per il nostro Ente e chissà che non sia l’ultima…
22 Settembre 2014
RADUNO PRE CAMPIONATO 2014/2015 DI LEONESSA

Ancora una volta è stata la cittadina di Leonessa ad ospitare gli arbitri ASI della Sezione Lorenzo Cesari in occasione del loro abituale Raduno pre campionato. Sempre il Leo Hotel e le sue magnifiche Sale sono state le location per le innumerevoli riunioni tecniche che si sono succedute nei tre giorni di preparazione alla stagione sportiva 2014.2015 per gli arbitri romani. In effetti, anche questo raduno ha visto un fitto programma di impegni per i cinquanta fischietti appartenenti al Comitato provinciale A.S.I. di Roma. Gli arbitri ed assistenti arbitrali si sono ritrovati il venerdì pomeriggio presso la reception dell’ albergo, dove i responsabili della commissione organizzatrice del raduno li attendevano,  dove hanno ricevuto il materiale sportivo e didattico che li avrebbe accompagnati nei successivi giorni. Neanche il tempo di sistemarsi nelle proprie camere che per gli stessi iniziava la prima riunione in aula. Prima, però, di parlare di aspetti comportamentali, disciplinari ed organizzativi, c’è stata la visione di un fantastico video, preparato per l’occasione dall’associato Simone Guerrieri, sulla storia dei diversi raduno che l’associazione ha svolto negli ultimi anni. Uno scrosciante applauso ha evidenziato l’eccellente ed emozionante lavoro svolto dal collega.

Poi, un’ora di teoria che il supporto di slides preparate dal Presidente, Americo Scatena, che presentava un bilancio consuntivo della stagione appena trascorsa con la presenza di alcuni picchi diarbitrale svolta dai propri associati come il Mondiale per club organizzato dalla Volkswagen Germania, le esperienze allo Stadio Olimpico, le Finali regionali e quelle Nazionali di Montesilvano e Pescara, le riunioni tecniche mensili con ospiti di assoluta importanza e le tantissime importanti gare che si sono succedute nel territorio romano nell’arco dei precedenti dodici mesi. Ancora una volta, il Presidente ha voluto sottolineare come il comportamento, l’immagine ed i risultati colti da tutta la squadra dell’associazione siano stati fantastici. Ancora una volta non c’è stata una sola gara che non si è disputata, tra i tantissimi eventi svolti sotto l’egida dell’ ASI,  per assenza dell’arbitro o della terna designati. Naturalmente, il presidente ha voluto cogliere l’occasione per ringraziare l’ex designatore, Dario Porretta, per il prezioso contributo al raggiungimento di tali risultati, il Presidente Nazionale Claudio Barbaro ed il Presidente Provinciale ASI Roma, Roberto Cipolletti per la loro costante vicinanza. Sempre Scatena, ha proseguito l’intervento pomeridiano del venerdì, illustrando un programma preventivo della stagione che sta per iniziare e con il quale si è dato rilevanza all’ importanza del concetto di “squadra” e dell’ opportunità che i propri ragazzi e ragazze hanno, di vivere le loro passioni sportive in un “team arbitrale” di assoluta eccellenza. A tal proposito, ha voluto soffermarsi sull’ importanza per gli arbitri ed assistenti arbitrali che svolgono un ruolo “Nazionale” di essere vicini ai più giovani ed inesperti con impegno e sincera amicizia.


Ha confermato che la A.s.d. Arbitri Sport Italiani sta ottenendo dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali l’ iscrizione al Registro Nazionale delle Associazioni di promozione sociale per la propria attività che svolge per il miglioramento delle condizioni sociali della popolazione romana. Terminati i lavori tutti gli arbitri appartenenti alla Sezione Asi intitolata all’ indimenticato ed indimenticabile Lollo Cesari, si sono trasferiti nella sala ristorante per la cena associativa. La serata, poi, è proseguita libera con la possibilità data ai soci di partecipare ai diversi tornei organizzati per loro. Tra scherzi e sfottò, il torneo di briscola e tre sette ha visto vincere la coppia Tonetto-Buonarrivo. Il secondo giorno è cominciato presto per le ragazze ed i ragazzi convocati a Leonessa. I nuovi designatori, Claudio Signoretti e Giorgio Pozzi, hanno voluto tutti in aula alle 9.00 in punto per poter presentare tutte le direttive tecniche da impartire ai propri arbitri ed assistenti. Infatti, terminato di ascoltare l’inno ufficiale dell’ associazione si sono succeduti gli interventi degli OO.TT. Prima Claudio Signoretti ha voluto elencare le novità regolamentari dei vari campionati con particolare riferimento a quelli svolti sotto l’egida dell’ASI specificando quale deve essere l’interpretazione uniforme che ciascun arbitro deve dare. Poi, con l’ausilio del responsabile degli assistenti arbitrali, Nello Moccia, ha voluto ribadire l’importanza di essere “team arbitrale” e che le disposizioni date in occasione del raduno devono essere sempre oggetto del briefing pre-gara che fanno le varie terne o sestetti ASI.
Dopo aver ringraziato anche il nuovo collaboratore responsabile degli A.A., Gianni Amadei, ha lasciato la parola all’altro Organo Tecnico, Giorgio Pozzi, per le altre disposizioni tecniche ma non solo. Infatti l’altro designatore, dopo aver spiegato l’importanza del doppio designatore, ha voluto sottolineare come dovrà essere organizzato il lavoro di tutti gli associati nella nuova stagione. Ha presentato il format di “preferenza personale” attraverso il quale i due OO.TT. sono convinti di ottimizzare il lavoro di tutti. Pozzi si è voluto, poi, soffermare sull’ importanza della collaborazione tra arbitri ed Osservatori arbitrali lasciando, però ad Andrea Fiorentini, il compito di esplicitare tale collaborazione. Ha concluso il suo intervento stimolando i meno giovani a “prendersi cura” degli ultimi arrivati, insegnando loro ad essere dei “veri “ Arbitri ASI. L’ora del pranzo è arrivata così velocemente che le tante domande fatte dagli associati si sono dovute succedere rapidamente. Neanche il tempo di mangiare la torta preparata dallo chef per l’occasione che tutti i “fischietti” ASI sono dovuti rientrare in aula per l’ incontro con un ospite d’eccezione. L’AIA, nella persona dl suo Presidente, Marcello Nicchi, ha autorizzato come ormai di prassi, la presenza di un loro importante dirigente per presentare ai partecipanti al raduno di Leonessa, le novità regolamentari della stagione sportiva che va ad iniziare. Il lavoro pomeridiano, quindi, è partito alla presenza dell’ Avv. Guido Alfonsi, Responsabile per il C.R.A. Abruzzo del calcio a 5. Alfonsi, in passato già CRA abruzzo c.5 è stato arbitro Top Class, Osservatore Arbitrale Nazionale per diversi anni, e presenta un curriculum sportivo, ma non solo, di notevole importanza. Ed in effetti, la platea di Leonessa si è mostrata subito attenta e motivata nell’ apprendere consigli e novità sulla attività arbitrale che, a breve, interesserà tutti i ragazzi convocati a Leonessa. D’ altra parte, il gradito ospite, ha sottolineato come è rimasto sorpreso dell’ organizzazione e dell’ immagine ASI che questo evento arbitrale gli stava facendo conoscere. Dopo le foto di rito, il responsabile CRA calcio a 5 dell’ Abruzzo, si congedava ringraziando per l’ ospitalità il Presidente Americo Scatena con il quale si augurava di poteersi rivedere anche per appuntamenti successivi. Appena finito il coffee break, i direttori di gara erano già nuovamente al loro posto in sala riunioni per quello che sarebbe stato l’ultimo impegno della giornata. I quiz tecnici preparati dal presidente e suddivisi nelle tre specialità calcistiche venivano distribuiti a tutti i presenti che in un breve arco di tempo dovevano riconsegnarli agli addetti alla segreteria. Il giorno dopo, i suddetti quiz, corretti a tempo di record dalla responsabile della segreteria, Maria Antonietta, venivano sviscerati uno per uno e dimostravano una ottimale preparazione tecnica e regolamentare di tutti i partecipanti. Dopo le ultime disposizioni tecniche dei due designatori tutto il gruppo si rilassava un pochino prima dell’arrivo della cena. La giornata si concludeva con il torneo di calcio balilla, vinto in questo caso dalla coppia Guerrieri-Perticarà.
La serata, però, lasciava libertà a tutti gli associati e così c’è stato chi ha scelto il ping pong, chi il biliardo, chi la palestra e chi una bella nuotata in piscina. La maggior parte, però, per riprendersi dall’ intensa giornata passata in aula, decideva di fare una passeggiata per Leonessa con fermata tassativa al pub situato in centro. In effetti, la domenica mattina, in occasione dei tests atletici alcuni arbitri risultavano un po’ insonnoliti…. L’impegno e la simpatia degli stessi, però, non ha fatto notare dei peggior condizione dovuto ad aver fatto le ore piccole. Divertenti in questo caso, alcuni scatti che Tonino, il fotografo voluto dal Direttivo per l’occasione, ha fatto in diversi momenti delle performances sportive. Dopo aver fatto la classica partitella di calcio allo Stadio Comunale di Leonessa, dove si sono fatti anche i tests, tutto il gruppo è rientrato in Albergo pronto per l’ intervento di Andrea Fiorentini, attuale responsabile degli Osservatori Arbitrali ed alla verifica dei quiz tecnici svolti il giorno prima. Nella mattinata della domenica sono anche terminate le visite mediche predisposte dalla commissione ed il Dott. Masciullo ha anche fatto un breve ma interessante intervento sull’alimentazione pre gara dell’arbitro. Dopo il pranzo sono state fatte le foto di gruppo con la nuova tuta associativa consegnata ai presenti al loro arrivo e dopo un’ ultima ora di aula per le ultime indicazioni dei designatori e del presidente si è rientrati tutti, tra l’entusiasmo collettivo, presso le proprie abitazioni. Grande esperienza piena di emozioni! Buona stagione a tutti!!!

11 Maggio 2014
Torneo internazionale VW Junior Master 2014



I giorni 9 e 10 maggio 2014, nella meravigliosa cornice di Roma, si sono svolte le fasi finali del torneo internazionale di calcio Volkswagen Junior Master 2014 riservate ai giovani calciatori Under 13 anni provenienti da tutto il mondo.
Alla manifestazione, alla quale hanno partecipato 23 squadre di tutti i continenti, ha preso parte anche l’ASI con la sezione Lorenzo Cesari di Roma che ha fornito gli arbitri per la fase eliminatoria, svoltasi nella splendida location della Borghesiana di Roma, e per la finalissima giocata nello stadio Olimpico di Roma.
Gli arbitri dell’ASI hanno fornito un apprezzato servizio dirigendo 74 gare, ognuna della durata di 20 minuti, con 4 fasi a gironi (eliminatorie), quarti di finale, semifinali e finale all’Olimpico.
L’organizzazione ha dovuto affrontare un lavoro non facile di coordinamento tra squadre, accompagnatori e arbitri che si sono alternati su tre dei campi de “La Borghesiana”, contenendo i ritardi al minimo grazie anche al competente ruolo svolto dalle terne arbitrali più il quarto uomo. L’ASI ha, infatti, fornito tutte le partite di un arbitro, due assistenti e un quarto uomo, con competenze linguistiche per dialogare e prendere accordi con organizzatori e accompagnatori (quasi tutti parlavano un ottimo inglese). Ciò ha permesso di condurre a termine le giornate con meno di 30 minuti di ritardo sull’intero programma giornaliero: un vero record!!!.
Le squadre provenienti da tutto il mondo si sono confrontate, in una babele di lingue, con l’obiettivo di esaltare i valori veri dello sport fatto di lealtà, correttezza e alla fine di amicizia: valori genuini e profondi che attraversano le barriere di razza, colore ed etnie, i confini di stato e di religione e finiscono con l’abbraccio finale tra vincitori e vinti.
Proprio gli abbracci e gli incoraggiamenti di questi piccoli campioni tra di loro e con gli avversari ci riconciliano con lo sport e ci spingono, come arbitri, a lavorare sempre meglio per rafforzare negli sportivi, e in noi stessi, i valori dello sport, con passione e lealtà, per una crescita della società basata su principi fondamentali. Con la passione e il sacrificio si possono raggiungere grandi obiettivi e questi piccoli campioni, nonostante la loro età, ce l’hanno dimostrato.
Le squadre giunte alla fase finale sono state selezionate tra tornei nazionali nei quali si sono confrontate fino a trecento compagini per ogni paese. Le squadre campioni nazionali: dall’America alla Francia, dalla Spagna alla Turchia, dal Giappone al Messico, dall’Australia all’Argentina, dal Brasile all’Arabia Saudita, dalla Korea alla Svizzera fino dalla Germania alla Namibia, e così via fino alle due squadre italiane (Italia 1 e 2; Lodigiani, campione nazionale italiana, e Roma), si sono battute senza risparmiarsi sotto un magnifico sole che ha accolto i ragazzi, i loro accompagnatori e molte delle loro famiglie. Tutti hanno seguito con grande trepidazione le varie fasi del torneo fino alla finale dell’Olimpico, vivendo un’esperienza indimenticabile.
Ma solo due squadre hanno potuto coronare il sogno di giocare allo stadio Olimpico una finale di fronte a migliaia di ragazzi: la Svizzera e la Turchia che hanno battuto in semifinale rispettivamente la Russia e la Polonia.
Per la cronaca ha vinto la Svizzera (con la squadra del FC Basel, vincitrice del torneo nazionale) neo campione mondiale VW Junior Master 2014, battendo ai rigori la Turchia (vincitrice del torneo nazionale la squadra del Besiktas) per 4 a 3, dopo che i tempi supplementari erano terminati sull’1 a 1.
Le due squadre finaliste sono state premiate il giorno dopo, in uno stadio gremito in ogni ordine di posti prima della partita di campionato italiano Roma-Juventus, dal Presidente della Roma Pallotta e da Zanzi.
La gara è stata diretta dall’arbitro nazionale ASI Massimiliano Polidori coadiuvato dagli Assistenti Walter Guarini e Claudio Amadei e dal quarto uomo l’arbitro nazionale ASI Flavio Perticarà. Ovviamente il team arbitrale ha utilizzato le apparecchiature tecnologiche in loro dotazione (kit auricolare UEFA e tabellone luminoso come in Serie A) per svolgere al meglio il loro compito.
L’ASI Roma, Sezione Lorenzo Cesari, ha dunque dimostrato grande capacità arbitrale e organizzativa, riconosciuta pubblicamente dai responsabili della Volkswagen presenti al momento della premiazione dei ventisette arbitri che hanno partecipato all’evento.
Concludiamo l’articolo segnalando l’emozione degli associati che hanno diretto la gara finale nel dedicare questo evento a Lorenzo, il nostro caro amico, recentemente scomparso, che questa partita: “l’ha diretta nel (suo) stadio, con noi, … nei nostri cuori”. Tutti gli arbitri della sezione Lorenzo Cesari di Roma si uniscono a questa dedica convinti di aver avuto la possibilità, e il privilegio, di partecipare a un’esperienza unica, anche grazie all’impegno e all’esempio di Lorenzo, per molto tempo Organo Tecnico e trascinatore dell’associazione.
Dunque con Lorenzo, che amava i ragazzi e il calcio, con i giovani sportivi che hanno partecipato al torneo internazionale Volkswagen Junior Master, con i famigliari e gli organizzatori anche noi gridiamo tutti insieme lo slogan del torneo: “W il calcio”.
19 Luglio 2013



Ciao Lollo...

Immensamente GRAZIE!!!

Torna ai contenuti